Fine di un capitolo -SPOILER-

Count down! È l’ultima settimana d’asilo e so che è stato fatto un bel balzo avanti dall’ultimo articolo, ma voglio condividere questo momento – LIVE.

Io e tua mamma siamo un turbinio di emozioni – felici, agitati, nostalgici, grati, innamorati – chissà quante lacrime cadranno, quanti pensieri e sorrisi le accompagneranno quel 13 Agosto.

Abbiamo avuto la fortuna di avere accanto persone eccezionali, che hanno condiviso con noi la nostra “normalità”, che con la loro professionalità e umanità ci hanno insegnato tanto: a non farci sentire sbagliati, a sostenerci nelle difficoltà, a sorridere delle tue scoperte (sono doti preziose, che non tutte le persone hanno e sono disposte a regalare).

Anche tu sei stato bravissimo eh! Con la tua curiosità, la tua spontaneità, le tue bellissime monellerie e i tuoi sorrisi… E’ grazie ai tuoi sorrisi che ci insegni sempre tanto, perché nonostante tutto tu e noi siamo molto di più; più di quei periodi lontani da casa, asilo, parenti e amici, più di quelle cicatrici, più di quelle dinamiche e terminologie che già conosci, che abbiamo dovuto imparare e con le quali convivere, e in tutto questo tu, le maestre e noi siamo andati oltre: abbiamo festeggiato Halloween, Natale, Pasqua e le stagioni con i tuoi bellissimi lavoretti.

La frase più bella che mi sono sentito dire è che tu “torni sempre più forte”, e dietro quella forza c’è un bambino bellissimo, che non fa mai vanto di quanto sia forte davvero (se non per imitare Hulk e Thor – ahahahahah), che conquista chiunque incontri con la sua parlantina, tanto da meritarsi il soprannome di “Duracell”. 

Sono passati 3 anni incredibili, perché i sorrisi, alla fine di questo percorso, hanno superato le occhiaie e le lacrime, le distanze e tutti gli abbracci che da lontano sono arrivati mentre affrontavamo le nostra sfida.

Io ti auguro di essere felice e godertela sempre come fai adesso, capire i momenti tristi e di rabbia (perché ci saranno) e accettare di sentirsi debole e chiedere aiuto quando serve.

Tu già pensi a settembre, perché ora sei “grande”, come dici da quando hai saputo che inizierai la scuola materna, ma questa è un’altra storia e avremo tutto il tempo di scriverla e raccontarla…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi